Consigli pratici per la scelta dell’abito da sposa, il più desiderato da ogni donna

Tassello fondamentale del matrimonio, l’abito da sposa deve far sentire ogni donna regina per un giorno. Romantico o austero, lungo o corto, bianco o colorato, con velo o senza, in organza, tulle, chiffongeorgette, mikado, raso, shantung o velluto, i modelli sono infiniti e la scelta è bene che ricada sull’abito più adatto alla vostra fisicità, che vi valorizzi e vi illumini.

Ci sono alcune regole di massima da seguire, che possono dipendere, ad esempio, dal luogo in cui si svolge il rito nuziale, dalla stagione, dall’orario e dall’età della sposa.

Se la cerimonia si svolge in chiesa, con rito cattolico, l’abito è consigliabile che sia lungo e di colore bianco, o, al limite, una delle sue sfumature, da quelle calde come l’avorio ed il panna a quelle fredde, tendenti al ghiaccio, da scegliere anche tenendo conto del sottotono della pelle e della carnagione. Colori molto diversi dal bianco sono più indicati per le spose al secondo matrimonio.

Durante la cerimonia, tenete presente che la schiena è la parte più esposta alla vista degli invitati, pertanto assicuratevi che l’abito sia curato anche sul dorso. Il tessuto dell’abito nuziale va scelto in base alla stagione in cui si celebrerà il matrimonio. In base al luogo in cui verrà celebrato il rito, invece, valutate il livello di trasparenza del tessuto.

Per le spose un po’ avanti negli anni sono sconsigliati gli abiti principeschi di tulle, con ampie gonne vaporose e carichi di applicazioni luccicanti e sfarzose. Senza rinunciare al lungo, orientatevi su abiti dalle linee semplici, lisci, svasati e scivolati o, al limite, in stile impero. Su Gritti Spose gli spunti interessanti non mancano. Lasciatevi consigliare dal personale dell’atelier ed affidatevi a professionisti del settore, che, con la loro esperienza, competenza e professionalità sapranno indirizzarvi verso l’abito più adatto alle vostre esigenze e preferenze, tenendo conto del budget e dello stile del matrimonio. Non lasciatevi influenzare dall’opinione di amici e parenti che danno consigli in base a quelli che sono solo i loro gusti personali, confondendovi le idee.

Se convolate a nozze nella stagione invernale, potete scegliere un abito leggero da abbinare ad una mantellina in cachemire o altra lana pregiata.

Per il matrimonio con rito civile in comune il galateo consiglia, in genere, un abito corto, un tubino o un tailleur, ma al giorno d’oggi è possibile scegliere anche abiti da sposa lunghi, purché sobri e raffinati. Se si opta per una cerimonia in comune, si consiglia, in genere, di prediligere un wedding look più dimesso, meno pomposo, senza eccessi e fronzoli.

Scarpe, guanti, tiara ed accessori devono essere in linea con lo stile e la nuance dell’abito, come anche il maquillage e l’acconciatura.

Il velo da sposa ha un significato religioso. Nel matrimonio cattolico è simbolo di purezza e, di conseguenza, non si indossa nelle cerimonie civili. Secondo la tradizione, il velo ha la funzione di proteggere il candore della futura sposa, riparandola dagli spiriti maligni e dall’invidia. Deve essere rimosso durante il ricevimento. Potete scegliere se indossare o meno il velo, ma se si tratta delle seconde nozze è meglio evitare in quanto ritenuto inappropriato.

Lascia un Commento

Seguici su…
Cerca il tuo atelier!

clicca sulla regione per scoprire l'atelier più vicino a te!
Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Lazio Marche Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sardegna Sicilia

© 2017 Abiti da sposa Blog is developed by Puntocomunicazione