Depressione post-matrimonio per molte spose

Da uno studio effettuato dal Gleeden.com, il primo sito di incontri extraconiugali in Italia, che ha intervistato circa duemila persone sposate, hanno constatato che, il 36% delle donne soffre di depressione post-matrimonio.

La depressione post-matrimonio, fa sentire le neo spose tristi e impaurite. La paura principale è che l’uomo che hanno scelto non si rivelerà quello giusto. Segue la paura per la gestione familiare e per le spese da affrontare. Molte spose si preoccupano per la pressione che potrebbero fare i suoceri e i genitori sull’attesa di un nipotino, altre si preoccupano della monotonia che potrebbe sopraggiungere nel rapporto con il proprio uomo. Mentre altre hanno la sensazione di aver chiuso con il periodo della spensieratezza e del divertimento.

Sono molte le paure che portano alla depressione post-matrimonio, ed è incredibile che in molte coppie di sposi, cambia tutto dopo il ritorno dal viaggio di nozze.

Indubbiamente prima delle nozze c’è l’euforia dei preparativi, la sposa deve pensare ad organizzare il ricevimento, si deve occupare di scegliere i fiori per gli addobbi nuziali, le bomboniere, deve trovare l’abito da sposa che ha sempre sognato, insomma, impegnata in questi compiti non ha neanche il tempo di pensare a deprimersi!

Ed è proprio al rientro dal viaggio di nozze, che iniziano le paure e le ansie, soprattutto per le neo spose, probabilmente, perché sono le donne che hanno le aspettative maggiori sia sul matrimonio, che sulla vita di coppia.

Spesso,per le coppie che hanno già convissuto, questo problema e meno presente, perché hanno già affrontato la maggioranza delle “sfide” di una coppia sposata.

Lascia un Commento

Seguici su…
Cerca il tuo atelier!

clicca sulla regione per scoprire l'atelier più vicino a te!
Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Lazio Marche Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sardegna Sicilia

© 2017 Abiti da sposa Blog is developed by Puntocomunicazione