Il Proposal Planner in italia? Difficile, almeno sul breve…

Credo che ormai tutti sappiano quello che fa un o una wedding planner, nella conoscenza di largo consumo un certo impatto ha avuto il film e la recitazione di Jennifer Lopez nel film Primo o poi mi sposo, laddove, a onor di cronaca, la cantante interpretava si chiamava Maria Fiore, una italo-americana che si scontrava e s’innamorava del tizio al quale (ma al momento dello scontro non lo sapeva ancora) dovrà organizzare il matrimonio. Il Lui in questione, per i precisetti, era  Matthew McConaughey che sul piccolo schermo ha anche l’avventuriero sciupafemmine Dirk Pitt, il character partorito dalla fervida mente di Clive Cussler.

 

Peraltro JLo di abiti da sposa e di matrimoni se ne intende.

 

Ma per arrivare al punto da richiedere i servigi di un wedding planner bisogna arrivare a pensare al matrimonio, e per arrivarci bisogna avere una ragazza.

 

La nuova moda in arrivo dagli States, di solito le mode che trattiamo noi di abitidasposablog arrivano da lì.

 

Presto o tardi arriverà in Italia il proposal planner, ossia la persona, il professionista che vi aiuterà nella pianificazione della proposta di matrimonio.

 

Il proposal planner sarà al fianco degli “imbranati” non tanto per aiutarli a dire vuoi sposarmi?, quello, si spera, riescono a dirlo tutti, tanto piuttosto nel creare la giusta atmosfera, trovare il tempo ed i luoghi appropriati per la dichiarazione più importante della vita.  

I costi? La forbice è ampia, si va, sempre negli Usa, dai 500 dollari ai 12mila. Già, perché servizio offerto è naturalmente all inclusive, eccezion fatta per le spese di trasporto, il costo dei musicisti e dei fotografi. Già perché la proposta, d’altronde, dovrà essere definita nei minimi dettagli. Si dovrà insomma specificare se volere o meno la musica, un fotografo e così via.

La mia domanda è: “Ma secondo voi, in Italia, una figura del genere potrà sfondare?”.

 

Ci sono mille interrogativi; dopotutto siamo o non siamo un paese di santi, poeti, navigatori e…. playboy vitelloni?

 

Siamo o no il paese delle tacche sul calcio della pistola come misura delle nostre conquiste?

 

In un siffatto tessuto sociale, da maschio alfa e macho, come volete che venga accolto un proposal planner?

 

Anche se, va detto, il proposal planner non conquista le ragazze al posto vostro, vi aiuta a creare la giusta ambientazione, ma anche in quella, i veri playboy, ne sanno una più del diavolo.

 

Ad ogni modo staremo a vedere…

Lascia un Commento

Seguici su…
Cerca il tuo atelier!

clicca sulla regione per scoprire l'atelier più vicino a te!
Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Lazio Marche Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sardegna Sicilia

© 2017 Abiti da sposa Blog is developed by Puntocomunicazione