Abiti da sposa a bustier alla ribalta!

Sono passati un paio di mesi dal matrimonio di William e Kate, e molte ragazze in procinto di sposarsi stanno cercando un abito simile a quello di Kate, ormai abbiamo letto la descrizione di questo abito tante di quelle volte che sicuramente chiudendo gli occhi riusciamo a vederlo!

L’abito da sposa di Kate Middleton era in seta, con gonna ampia ricamata sul fondo e un bustier con una scollatura a cuore doppiata da pizzo macramè che ricopriva anche le braccia. Indossava un leggero velo di tulle, con bordi in pizzo ricamato.

In molti hanno notato che l’abito di Kate ricordava quello indossato dalla Principessa Grace di Monaco nel giorno delle sue nozze con il Principe Ranieri.
Al giorno d’oggi è tornato alla ribalta l’abito dal sapore antico e dal fascino d’altri tempi, proprio come quello di Kate, quindi, stiamo assistendo ad un vero e proprio fenomeno di costume e sempre più spose vanno alla ricerca di questi abiti romantici.
L’elemento che ci riporta alla mente questi abiti è sicuramente il bustier, soprattutto se realizzato nella versione semirigida, con stecche e nervature che ricordano quelle dei corsetti di una volta, semplici e lineari oppure ricoperti di strass e perline.

Il bustier è considerato adatto sia agli abiti ampi e vaporosi che donano alla sposa un’aria principesca, sia agli abiti lunghi e stretti, a sirena, che aiutano ad addolcire la linea e donano alla sposa un’aria da star hollywoodiana.

Il bustier può rendere unico l’abito da sposa anche dal tipo di decorazione in cui esso è fatto, si può cominciare con bustier steccati e contenitivi, con pizzi e decorazioni per poi passare ai bustier semplici costituiti da nervature e cuciture che seguono la linea del busto e lo modellano evidenziando seno e spalle, fino ai modelli minimali, sagomati, senza ricami e adatti a chi ha un seno importante che non ha bisogno di essere valorizzato.

Inoltre il bustier, può essere completamente scollato, oppure essere completato da maniche di vario tipo: lunghe, al gomito, corte.
È particolarmente indicato a chi ha belle spalle e vuole metterle in mostra con eleganza, ma anche a chi ha qualche chilo in più, perchè fa sembrare più snelle.

Il bustier dà il meglio di se quando è  realizzato in tessuti rigidi o semirigidi, come la tela di lino e il broccato, ma può essere confezionato anche con altri tessuti come il raso, il mikado e il pizzo macramè, sicuramente più preziosi, ma anche più fluidi. Per quanto riguarda le decorazioni, il bustier sta bene sia con applicazioni di fiorellini, sia con perline, strass, rose di tulle, ricami in rilievo o quant’altro, ma è perfetto anche se decorato da ricami tono su tono stampati sullo stesso tessuto. Certamente la scelta spetta alla sposa secondo i suoi gusti anche se, in linea generale, va ricordato che un bustier molto ricamato si intona perfettamente ad un abito con gonna semplice e senza applicazioni, mentre al contrario, uno minimale potrà accompagnarsi ad una gonna più ricca e decorata.

Infine bisogna ricordare alle spose che scelgono il bustier, che questo tipo di abito lascia scoperte le spalle, quindi bisognerà provvedere almeno durante la cerimonia in Chiesa con coprispalle, sciarpe di seta o chiffon oppure  lunghi veli per le spose estive, mentre le spose invernali potranno indossare stole in pelliccia o bolerini di volpe o visone.

Ma chi sa se le spose invernali sceglieranno un abito da sposa alla Kate Middleton… non dobbiamo dimenticare che tra un po’ si sposeranno anche Alberto di Monaco e Charlene Wittstock, quindi, con buone probabilità alcune ragazze sceglieranno un vestito simile a quello di Charlene!

Lascia un Commento

Seguici su…
Cerca il tuo atelier!

clicca sulla regione per scoprire l'atelier più vicino a te!
Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Lazio Marche Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sardegna Sicilia

© 2017 Abiti da sposa Blog is developed by Puntocomunicazione