Charlene Wittstock sarà felice o la maledizione dei Grimaldi..

Tra poco più di un mese ci sarà, in questo 2011, un altro matrimonio regale, ossia quello tra SAS (Sua Altezza Serenissima) Alberto di Monaco e l’ex nuotatrice sudafricana Charlene Wittstock.

Su questo blog ci siamo più volte soffermati sulle nozze, sull’abito da sposa (si sa per certo che sarà Armani a vestire entrambi gli sposini), sull’organizzazione dell’evento e su tanto, tanto altro.
In tutta questa letizia c’è però una tristezza a voler usare le categorie di Baruch Spinoza.

La tristezza è derivante da una maledizione che sembra aleggiare, cupa e pesante sul casato dei Grimaldi. Una maledizione sui Grimaldi? Ma che storia è questa?
Eppure è una voce che circola da un po’, da diversi secoli.

E dal momento che abbiamo tirato in ballo la storia della maledizione occupiamoci della genesi della stessa anziché di qualche dettaglio della cerimonia e dell’abito da sposa di Charlene Wittstock.
Ed allora, orsù, amici miei andiamo a vedere il principiamento dell’arcano (spero vogliate perdonare qualche mia digressione retrò).

Leggenda vuole che un avo degli attuali regnanti di Monaco, che i più identificano con Ranieri signore di Cagnes, s’innamorò e sedusse una bella strega fiamminga, ma non potè o non volle sposarla per via del suo censo.
I tempi, a cavallo tra la fine del duecento e l’inizio del trecento, erano quelli che erano; ma sono poi realmente cambiati?

Fatto sta che la strega lancio la sua maledizione, qualcosa del tipo: “Sarete belli, sarete ricchi ma non sarete mai felici!”. Ed ogni generazione ha pagato, da allora in poi il proprio dazio di infelicità.

Gli ultimi esempi, per chi vuole vedere o ha occhi per vedere, sono Grace Kelly e Stefano Casiraghi, il marito di Carolina di Monaco, entrambi scomparsi tragicamente in seguito ad incidenti.

E non si può dire che la vita di Stephanie di Monaco sia stata esente da dispiaceri amorosi e sentimentali.
Magari nel sentire la storia della strega, che qualcuno dice essere stata in realtà una zingara, Charlene avrà messo in atto delle contromisure magiche, anche se, come si dice, l’inferno non conosce la furia di una donna respinta.

Lascia un Commento

Seguici su…
Cerca il tuo atelier!

clicca sulla regione per scoprire l'atelier più vicino a te!
Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Lazio Marche Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sardegna Sicilia

© 2017 Abiti da sposa Blog is developed by Puntocomunicazione