Abiti da sposa donati ai monasteri

Il giorno del matrimonio passerà e la sposa ammirerà lo splendore del suo abito da sposa e del suo matrimonio perfetto.

Cosa succede al quel meraviglioso vestito da sposa dopo?

La maggior parte delle spose ripone l’abito del giorno del ‘fatidico sì’, qualcuna lo custodisce gelosamente nella speranza di poterlo tramandare ad altre. C’è poi qualche altra sposa che sta donando l’abito da sposa ad una associazione, o alla chiesa o al monastero più vicini che si occuperanno del vestito, offrendo un’opportunità a coloro che ne hanno bisogno.

Le alternative al “consumismo da altare”, dunque, sono idee semplici per risparmiare senza dimenticarsi degli altri. La solidarietà e lo spirito caritatevole sempre più spesso animano spose, cattoliche e non, disposte a sostenere iniziative di beneficenza. I monasteri, dove le suore, come api operose, sono i luoghi più attivi per la raccolta di abiti usati e spesso specializzati nella custodia degli abiti da sposa.  Tutto questo conferisce all’abito da sposa uno scopo in più, permettendo ad altre di usarlo, contribuendo in concreto ad una buona causa. Inoltre alcuni donatori possono anche avere diritto a ricevere una deduzione fiscale che offre una ragione in più per donare un abito da sposa.

Lascia un Commento

Seguici su…
Cerca il tuo atelier!

clicca sulla regione per scoprire l'atelier più vicino a te!
Valle d'Aosta Piemonte Liguria Lombardia Trentino Alto Adige Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Lazio Marche Abruzzo Molise Campania Puglia Basilicata Calabria Sardegna Sicilia

© 2017 Abiti da sposa Blog is developed by Puntocomunicazione